Due sogni interpretati

 

Come primo post di questa categoria riporto due esempi di sogni interpretati. Si tratta di sogni resi pubblici su forum. Chiaramente non posso postare le interpretazioni fatte finora in privato! Le mie argomentazioni sono variegate, non riporto sempre gli stessi concetti, dipende molto dall’interlocutore.

Sogno 1)

Stavo con dei colleghi che in realtà non conosco, eravamo psicologi infantili e andammo a casa di un uomo che doveva fare una cerimonia di sposalizio con un bambino, parliamo con loro per cercare di comprendere cosa voglia l’uomo dal bambino, intanto il bambino mi chiede se gli ho portato il foglio a quadretti e andiamo in un’altra stanza, tento di parlarci e mi dice che ha 11 anni e che nessuno lo vuole, io gli dico che un giorno diventerà grande e bello come me,lui dice non è possibile, allora apposta dimentico a casa loro una borsa di lavoro in modo da trovare la scusa per tornare l’indomani.

Intanto arrivano gli ospiti alla cerimonia e noi non avendo potuto impedirla ce ne siamo andati.

Andando via io chiacchiero con i colleghi e dico di non preoccuparsi che avevo la scusa per tornare,mi volto e al loro posto c’è il bambino e l’uomo con cui hanno fatto lo sposalizio, rimango esterrefatto e dico,ma se stavo parlando con i miei colleghi cosa ci fate voi qui?

Il bambino ride e l’uomo mi dice, quando ve ne siete andati il tuo collega che guidava ha avuto un incidente e tu hai preso l’ovetto (non ho idea nella realtà cosa sia l’ovetto) io chiedo cosa vogliano dire e lui mi dice,ma non hai capito chi sono?

Lui era la morte, lo sposalizio con il bambino era una cerimonia per portarlo via,per questo il bambino disse che non poteva crescere e nessuno lo voleva più, e ora anch’io stavo con loro.

Avessi visto qualche film in tema capirei, ma non ne vedo, certo che come sogno sembra un avviso, l’ho appena fatto mentre riposavo nel divano.

L’uomo il bambino e la situazione cosa può significare?

  • Interpretazione:

Faccio due premesse:

1- Interpreto i segni dei sogni quasi esclusivamente come accadimenti psichici, quando la simbologia del sogno me lo consente, come in questo caso. Spero che non ti tedierò con la mia considerazione di questo aspetto.

2- Se tu realmente sei uno psicologo infantile il significato del bambino potrebbe essere un altro rispetto quanto sto per scrivere:

Nel caso lo fossi solo nel sogno, ebbene: ti sei dovuto costruire la maschera “psicologo infantile” per poter comunicare con il bambino psichico, una sorta di artifizio per collegarti a qualcosa cui evidentemente non sei più legato e che molto probabilmente stai per perdere (il che non sarebbe negativo), non traumaticamente, il bambino non è rapito, egli, sposato con la morte, deve semplicemente morire; ogni 6-7 anni parte di noi viene riplasmata dal Sé psichico, la morte del bambino segna la raggiunta maturità, sei un uomo.

Ogni morte porta i suoi frutti, i suoi regali, questa ti dona l’uovo, seppur nel sogno sembra che la relazione morte-vita non ti sia chiara, per questo ci si serve di un altro medium: l’incidente del tuo collega.

Chi è il collega? esso non può che essere “collegato” al tuo io conscio, il fatto che non sei un solitario potrebbe significare che sei ben integrato con gli altri “te stesso”, altri uomini come te fondamentalmente, e che tu hai integrato l’esser altro presso te, sei Persona tra Persone insomma, so che potrebbe essere ovvio ma non lo è.

l’infortunio di un altro te stesso è ciò che ti rivela la connessione morte-vita, in pratica puoi capirla solo quando accade qualcosa di drammatico ad un’altra persona, nella logica del sogno viene così costruito il passaggio tra la morte e la vita, rappresentati dalla morte del bambino (che al tempo stesso è uno sposalizio) e l’uovo.

***

LA MORTE DEL BAMBINO E L’UOVO, COME IL BAMBINO PUò RINASCERE PROPRIO GRAZIE L’UOVO:

La morte del bimbo rappresenta che il grosso dall’esperienza lo hai imparato, la tua intelligenza è matura e d’ora in poi il tuo Senso non imparerà niente di veramente nuovo, bada bene ho parlato di Senso potrei anche parlare dell’intelligenza che agisce in te, non di conoscenza dell’io conscio, piuttosto il pensiero concettuale, la conoscenza apprensiva (quella di cui serbi memoria) o qualcosa di affine.

Infatti l’uovo rappresenta proprio questo: d’ora in poi la conoscenza del mondo non la assorbirai più con la tua psiche (come fa il bambino) ma riflessivamente, ce l’hai davanti: il mistero della vita non è più celato nel ventre della tua anima ma è oggetto di “contemplazione”, se vuoi di studio, comunque del tuo “osservare” e “concepire”.

Quel bambino non è desiderato non solo perché è un residuo dell’immaturità , ma perché ti è sostanzialmente inconoscibile, il nuovo bambino che nascerà dall’uovo è il figlio della tua nuova conoscenza sul mondo. Tienilo al caldo, non farlo raffreddare e pazienta che passerà una decina di anni prima che si possa schiudere.

Commento del richiedente:

non sono psicologo infantile e posso dire che hai azzeccato tutto, infatti ho subito un cambiamento della mia persona, non più ombelicale ma mi senti rinato nella nuova situazione di vita che sto affrontando,cioè la prossima convivenza e il mio nuovo pensiero verso gli altri.

Grazie infinitamente.

sogno 2)

ciao a tutti

ho già posto una domanda su un altro sogno

ma questa notte ne ho fatto un altro (periodo strano)

credo che sia una sciocchezza

ma siccome ho provato emozioni forti, lo vivevo in prima persona e lo ricordo bene

vorrei chiedervi se magari significasse qualcosa

allora:

ero a cavallo

nel cortile di quello che sembrava un castello

di notte

ad un certo punto guardo verso uno dei balconi e vedo una capra bianca e un grosso cane scuro (nero credo)

prima di riuscire a chiedermi che cavolo ci facessero li

da fuori le mura saltano dentro nel cortile (e le mura erano alte) altri grossi cani neri che mi aggrediscono

cerco di scappare ma i cani mi saltano addosso e mordono me e il cavallo

sento una voce (non so di chi) che dice: “i non umani hanno invaso”

e il sogno finisce

con con io che stavo facendo una brutta fine

sindrome da film fantasy?

 [ulteriori elementi dopo mia richiesta, queste le domande:

il sogno mi interessa, ti chiedo però più dettagli, te li pongo in ordine di importanza per me: ad esempio che aspetto ha il castello? Riesci a osservare il cane e la capra? Cosa ti comunicano? La voce è maschile o femminile? Ti è familiare?

in che senso il sogno finisce, ti svegli il sogno passa ad altro, oppure non ricordi, hai l’impressione che debba proseguire o nel sogno lo reputi concluso (o magari morta sbranata il sogno finirebbe così bruscamente che viene deciso di non proseguire oltre)?

se puoi essere più dettagliata possibile perché l’interpretazione si fonda sugli elementi non su simbolismi prestampati.

Davvero pensi che sia una sciocchezza? per me lo hai detto tanto per dire, ci sono degli elementi molto significativi dal mio punto di vista….dimenticavo il cavallo, descrivi anche quello mi raccomando.]

Allora il cavallo è scuro, siccome vivo in prima persona il sogno vedo la sua testa e la sua criniera

criniera lunga nera…

ho delle redini scure in mano

non so…è tutto scuro…

riesco a vedere la capra bianca e il cane nero sul balcone

guiardano verso l’alto

verso destra (la mia sinistra)

ma non so cosa

all’inizio questa visione mi ha lasciato spiazzata

non capivo perchè fossero li, e cosa ci facessero insieme

la voce che ho sentito era maschile

profonda

ma non mi era familiare

il sogno finisce con io che vengo aggredita insieme al cavallo

ci mordo

perdiamo sangue

ho paura, sono agitata cerco di spronare il cavallo per farlo correre e scappare

ma non vedo vie di uscita e i cani ce lo impediscono

finisce così, in dissolvenza, mi sveglio ma ho la sensazione che doveva in qualche modo continuare

forse in negativo, forse sarei morta

no, non credo che un sogno del genere sia una sciocchezza

mi ha lasciato molte emozioni addosso

dimenticavo che ho fatto equitazione in passato

ma non ero così brava come nel sogno 😀

la cosa strana e che non sentivo nessun rumore da parte del cavallo

ne gli zoccoli ne nitriti, niente

come i cavalli finti delle giostre…

un altra cosa

ricordo il cielo notturno

ma niente stelle.

  • Interpretazione:

Beh, direi che è un sogno essenziale, ti potrebbe dire il punto di vista del tuo subconscio sul tragitto che stai compiendo.

Innanzitutto mi ha colpito il fatto che tu fai in prevalenza sogni in terza persona, per me ad esempio è il contrario, le volte che ho sognato vedendomi da fuori si contano con le dita di una mano. Questo elemento mi sembra coerente con l’azione dell’entrare nel cortile del castello*; in un linguaggio che può apparire strano, direi che finora hai integrato l’alterità, che è una delle conquiste da fare perché l’ente si realizzi. “Integrare l’alterità”, sembra una cosa ovvia, ma è una particolarità dell’ente uomo, quella di considerare l’altro in quanto altro e, in virtù di questa razionalizzazione, la capacità di riprodurre punti di vista degli altri, la capacità di fondare il rispetto per l’altro, la capacita di comprendere l’altro e di conoscerlo per quello che è, la capacità di riprodurre all’interno della coscienza un altro sé stesso.

Separati dalla nostra natura possiamo poi aspirare a conoscerci perché nell’altro in quanto altro vive non proprio celata l’universalità, ossia la vita e conoscenza oggettiva, vista da fuori, critica obiettiva. A questo punto sembrerebbe che il passo successivo sia un tornare presso te. Senza il ritorno presso sé l’integrazione conquistata non è riconosciuta, non è ancora valida, poiché la conquista dell’alterità ti è costata la separazione netta dalla tua natura (e quindi il luogo stesso dove la conquista viene assorbita e resa naturale); la voce castellana ti classifica come un invasore e sicuramente con una natura diversa da quella di chi ha familiarità col castello. Il castello quindi è il luogo protetto dove lo spirito estraniato da sé (che abbiamo definito precedentemente una “conquista” – anche se dal punto di vista interno ciò è vista come una disumanizzazione) ritorna ad essere naturale (attenzione, non si parla di spontaneità: separazione dalla propria natura vuol dire sostanzialmente non aver radici profonde, nel bene e nel male), finora sei stata assente dalla tua dimora e sarebbe giunta l’ora di ritornarvi, ma il castello non si rivela ancora come la tua dimora, non ti riconosce e potremmo dire tu non la conosci affatto, il luogo è ignoto.

Questo luogo è dove la Persona diventa presente in sé, mentre prima ha conquistato la presenza a sé.

Il luogo che sogni dà una immagine di come il tuo essere percepisca attualmente la sua dimora immanente, ripeto, un luogo ignoto, estraneo, difeso, probabilmente con un padrone, a quest’ultimo riconduco la voce, maschile, è una voce del Purusha (lett. L’abitante della casa), il centro da cui parte la volontà e il centro vitale dell’anima , se vogliamo in altri termini è quello che Jung chiama Animus. L’Anima come realtà della totalità racchiude in sé l’aspetto maschile e femminile e l’animus è proprio dove essa controlla e dirige sé.

L’assenza di stelle indica, tra le altre cose, che non vi è speranza per il momento (a meno che non accada altro, ben inteso, come ad esempio la comprensione del sogno) che tu possa risolvere il tuo prossimo obiettivo animico, hai però due nuove figure con le quali puoi interagire anche da sveglia (se pensi, come me, che il sogno dia chiavi personali decisive): il capro bianco e il cane nero rappresentano le polarità del maschile, le potenze generatrici, che mantengono, con la naturale saggezza, le cose come sono, da una parte; le forze che distruggono ciò che è estraneo e nocivo, dall’altra,  forze rabbiose asservite, però, alla volontà del comandante del castello.

Il sogno finisce come avevo suggerito, non si voleva turbare per la cruenza dell’esperienza che vivi nel sogno

Cosa serve in questi casi? La prima e fondamentale cosa è l’interazione con le forze che prendono forma nel sogno, questo deve avvenire in un modo totalmente individuale.

*entri da altra ed estranea in un luogo intimo e decisivo per l’anima, questo è il senso sottinteso che poi si spiega più avanti

Commento del richiedente:

Grazie mille!

cercherò di capire…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.