Sogno di Eugenia

ghost-girl-house-evil

Ciao, è da tre notti di fila che sogno dei “fantasmi”, i sogni sono diversi da loro
Nel primo ero con i miei genitori era notte e abbiamo deciso di sostare in una casa sul celeste, entriamo, casa bellissima, arredata, sembrava una di quelle casa americane a più piani. In questo sogno avevo anche un fratello. Per dormire i miei erano in una stanza vicino alla mia al secondo piano, e mio “fratello” al primo…
non mi ricordo tutti i particolari ma ciò che ricordo bene è che in questa casa c’ era un fantasma, una bambina che voleva impossessarsi di me… In qualche modo sono riuscita a scappare grazie a mio fratello…
L’ ultima scena che mi ricordo è che c’era mio fratello dentro la casa, che cercava di scappare dalla bambina e io con i miei genitori seduti su una panchina, vicino casa.

Il secondo sogno non me lo ricordo…

Il terzo sogno.. Quello di stanotte è quello che mi ha traumatizzato di più…
Ero sempre con i miei, e con una ragazza (che non ho mai visto in vita mia) che nel sogno era la mia migliore amica..
Eravamo entrati in un appartamento di una ragazza morta misteriosamente, e noi eravamo curiosi di scoprire come.
La porta era forzata, c’era una cassa d’acqua sul tavolo all’entrata, mancava una bottiglia… Andiamo nelle altre stanze, erano molto buie e tutte messe sotto sopra…
Io sentivo delle voci, gli altri no. Mi immaginavo la scena di come fosse morta, gli altri no.
E come se vedevo quello che era successo in quella casa, avevo delle visioni ogni volta che andavo in una stanza. Decisi di andarmene quando vidi il fantasma con la coinquilina che l’aveva uccisa (anche lei fantasma).
Esco dalla casa solo io, i miei e la ragazza rimangono dentro.
Dietro la porta noto un timone d’oro..
Ritorno a casa e c’è un ragazzo sul divano, che nel sogno a quanto pare era il mio ragazzo e gli dico che sono andata a casa dello spirito BB..
E mi risveglio.

 

  • Interpretazione:

È davvero un peccato che tu non abbia risposto alle domande che ti ho consegnato in privato, un sogno così necessitava di alcuni chiarimenti, anche per quanto riguarda il rapporto di questo con la vita reale. La mia interpretazione sarà dunque più manchevole rispetto a tante altre occasioni.

Non è mai bello parlare di incubi, io però sono un convinto assertore dell’elevato contenuto rivelatore che esso può apportare in chi lo compie, una volta che questo voglia divenirne consapevole.

Che siano tre notti di fila in cui fai sogni del genere mi incuriosisce oltremodo, di sicuro la coscienza qualcosa ti vuole comunicare e spero proprio di aiutarti perché un tale messaggio ti venga restituito serenamente.

Quello che bisognerebbe sapere innanzitutto è se riscontri un effettivo livello di turbamento, che ti sta procurando delle paure esagerate, oppure no. Nel secondo caso si tratterebbe indubbiamente di qualcosa di radicato a fondo.

Arrivo al dunque: io ipotizzo che vi sia un legame tra la tua personalità e l’immagine di questo fantasma.

(1) Il fantasma è femminile, giovane e ti prende di mira. (2) In quello che ammetti essere il sogno più traumatizzante hai delle percezioni privilegiate e delle visioni riguardo l’accaduto della defunta. (3) Nel nome dello spirito “BB” potrebbe essere celato il tuo stesso cognome (che ovviamente non riporto).

Ma non allarmarti, davvero, anzi è piuttosto tutto il contrario di quello che devi fare, tanto più una tale affermazione fa paura tanto più c’è qualcosa che parrebbe dire che io abbia colto nel segno.

La domanda è: in che misura tu e il fantasma siete collegate?

Quello che mi viene in mente è che sia successo qualcosa in te quando eri più piccola, qualcosa in te che ha bloccato parte della tua personalità. I fantasmi personali fanno sempre capo ad una condizione indebolita della personalità, tanto più quando questi prendono sembianze a noi similari. Sta a te individuare le coordinate e cominciare a lavorarci su.

Non è neppure un buon segno che nel sogno vi siano tre figure piuttosto fondamentali, le quali non coincidono affatto: il fratello, la migliore amica e il ragazzo. Come se istintivamente rimediassi a delle mancanze. Con ciò non voglio dire che non hai l’amica o il ragazzo, ma il blocco di cui dicevo sopra sembra che ti impedisca di formare rapporti reali, o comunque è come se mancasse una buona dose di realtà in quelli che hai formato e che vivi.

Vorrei però sottolineare un punto che pare proprio essere dalla tua parte: il timone d’oro. Vedi, se è davvero così come sto ipotizzando, può voler dire che la tua coscienza ha atteso svariate primavere per consegnarti delle immagini, pur scomode, ma che in qualche modo tu sei divenuta pronta ad affrontare. Di qui il timone, che abbisogna di un nostromo – di un abile manovratore – e l’oro, che qui simboleggia non solo la maturità, ma anche la certezza della riuscita.

Non ti resta che impugnare il timone.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.