Sogno di Fayne

4leafcloverbart

L’altra sera ho sognato di essere a scuola e che per qualche strana ragione dovevamo fare ginnastica tutto il giorno. il prof ci ha chiesto di fare le capriole, ma non erano semplici capriole dovevamo farle sopra gli altri. io dovevo farla sopra il mio migliore amico (questo mio amico nella realtà  mi aveva chiesto almeno 3 mesi fa di mettermi con lui, ma io ho rifiutato). io provavo disperatamente a fare la capriola ma non riuscivo. ad un tratto ci sono riuscita e sono atterrata sul mio amico e l’ho baciato. sulla bocca gli e rimasto un timbro a forma di quadrifoglio che lui mangiava mentre io gli chiedevo scusa per ciò che era accaduto. il prof di educazione fisica si arrabbio e mi disse di andare nell’aula di castigo. li mi ritrovai da sola seduta su un banco con una prof sconosciuta che guardava il suo computer. dopo arrivo un mio amico1 ( questo amico lo chiamerò amico1 per non confonderlo con quello di prima) e mi disse ^dai babbuina (lui mi chiama così a volte) andiamocene che io qui mi annoio troppo^ io guardai la prof che mi ha guardato male ma me ne andai comunque. mi ritrovai a camminare alla fermata del pullman con  amico1 e con il ragazzo che mi piace. (noi 3 aspettavamo sempre il pullman insieme alla fermata anche se prendevamo pullman diversi, io mi divertivo tanto alla fermata e tutti i giorni aspettavo con ansia la fine della giornata per trascorrere quei 20 minuti con loro 2)ad un tratto comincio a piovere molto forte. il ragazzo che mi piaceva non cera più e il mio amico mi prese per mano e cominciamo a correre. io mi accorsi di star indossando un vestitino stretto e dei tacchi (io non so neanche usare i tacchi). ci ritroviamo poi in macchina, il mio amico guidava mentre io mi sistemavo i capelli bagnati. parlavamo di un nostro compagno che a me sta molto antipatico. poi mi svegliai.

 

 

  •  interpretazione:

C’è un interessante momento simbolico nel tuo sogno.

Ciò che accade casualmente – in questo caso una capriola andata male – incide molto sulle questioni amorose. L’amico con cui ti baci lo hai rifiutato nella realtà, però se accadesse qualcosa di casuale, di imprevisto, potresti concedergli qualcosina, senza che ciò sia frutto di una decisione. Gli eventi quando ci trasportano possono rendere ciò che apportano con quella delizia indescrivibile, possono portare al rapimento delle nostre emozioni. Inoltre quando gli eventi “raggiungono il loro scopo” (non che ci sia un vero scopo, è questo il bello) “portano fortuna”, nel senso che quando viene a depositarsi un interesse – un centro nevralgico di forze psichiche – questo stesso attira altri eventi affini. Quindi hai come la subconscia sensazione che il ragazzo con cui ti baci acquisterebbe nella realtà un qualcosa in più – diventerebbe un po’ più “figo” -, se tu lo degnassi almeno in quelle situazioni in cui “può capitare che succeda”, senza cioè rifiutare la possibilità che avvenga l’inaspettato.

Il ragazzo mangia il quadrifoglio emerso dal bacio, questo può significare due cose: (1) ciò che è stato appena scritto, ossia che costui sbloccherebbe delle energie che gli permetterebbero di attirare “fortuna”, ossia possibilità di eventi che lo direzionano piacevolmente; (2) oppure può essere che tu subconsciamente lo percepisca come una persona egoista, che pensa unicamente al riscontro personale ed è incapace di una vera condivisione. Molto diffusa è infatti la pratica del regalare il quadrifoglio una volta trovato; ciò è molto bello se ci si pensa: si acquista “fortuna” solo dando a propria volta un qualcosa che la tradizione vuole canalizzi le forze psichiche in un certo modo. Cerca di capire tu in prima persona quale delle due sia la più probabile.

In conclusione va detto che ciò che ho scritto intorno alla fortuna va capito: non è questione se crederci o non crederci, la “fortuna” non esiste, la “fortuna” si attira.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.