Sogno di Lucia – Cercare e trovare acqua in una caverna

211e5c7ac1156f925b5d2db2781a4eb94967cd4c8fbf85e84f2762b46fce1cfd

Salve, stanotte ho fatto un sogno che sinceramente non ho compreso.
Non so come, ma mi trovavo in una grotta, con persone che non conosco nella vita reale ma nel sogno sì, ed eravamo alla ricerca dell’acqua. Iniziavamo così a picconare il tetto della grotta, l’acqua scorreva ma non si capiva da dove. Ad un certo punto mi dirigo verso una parte della grotta, do un colpo col piccone e ne esce un rivoletto d’acqua, cosa che mi rende serena perché finalmente con gli altri abbiamo trovato quest’acqua.

Aggiungo che, per me è stato un periodo di decisioni importanti, ho scelto cosa fare della mia vita, ho appena pensato di intraprendere il progetto che ho sempre sognato di fare, cosa che mi spaventa ma mi rende anche fiduciosa perché adesso ho un sogno per cui lavorare, dopo un anno in cui mi sono sentita frustrata e in cui in famiglia ci sono state delle difficoltà, con mia madre che affrontato la depressione.
La giornata era stata un po’ triste, avevo pianto perché la mia migliore amica mi aveva comunicato che a breve sarebbe partita per studiare fuori: sono contenta per lei, ma infelice per me, perché mi sento molto sola.
Tuttavia, nel sogno, non ho provato smarrimento, semplicemente vorrei capire cosa può significare.

Grazie per la disponibilità e spero di ricevere l’interpretazione al più presto.

 

[Ciao Lucia, sicura di non ricordare nulla dopo il rinvenimento dell’acqua?]

Buongiorno Ruggero… Grazie della risposta… Comunque non ricordo nulla, perchè ha suonato la sveglia proprio in quel momento!

Ancora grazie,

Saluti! 

 

  • Interpretazione:

Grazie per aver riportato frammenti del reale, la tua testimonianza la trovo del tutto in linea con il tuo sogno, secondo me infatti è da rinvenire proprio in ciò che hai aggiunto la scaturigine di quello.

Come capita spesso, il formarsi di questi gruppi di compagni altrimenti sconosciuti rappresenta che l’Io non è solitario, esso coordina la coscienza e per riflesso riceve la collaborazione delle energie del Sé. Ecco spiegato perché non hai provato smarrimento, perché in te comunque sono attive quelle relazioni fondamentali tra te e te. Immaginati se ti fossi trovata sola, cosa avrebbe voluto dire? Una ricerca di te stessa bella e buona. Invece in un clima di collaborazione vuol dire che tutta te stessa – l’Io e il Sé – ha cercato e ottenuto una sorta di risoluzione ad un problema che ti aveva circoscritta in una dimensione al di sotto della soglia della coscienza – detto molto brevemente.

La ricerca dell’acqua è una risposta a stimoli vitali di sopravvivenza, allo stesso modo, messa alle strette, la psiche cerca la sua acqua, ossia quel materiale elementare che le serve per mantenersi creativa e produttiva e – ripeto – vitale. L’acqua fluidifica le energie, apporta la “soluzione”; diversa è l’acqua stagnante, ma la tua che rinvieni è acqua zampillante, fresca, attiva, pulita.

La grotta qui rappresenta dunque la psiche in quanto oggetto, proprio come tu e i tuoi collaboratori siete la psiche agente. Essa è infatti l’unica dimensione di noi stessi nel sogno o anche quando ci sentiamo astratti dal corpo (la dimensione per eccellenza). La grotta è certamente una rappresentazione di un luogo di raccoglimento, perché da un piccolo cunicolo possa risultare un grande affare, ma qui diventa anche simbolo di quella psiche inferiore che necessita di essere irrorata dalla corrente viva della psiche superiore (l’acqua viene da sopra).

Peccato il tuo sogno sia stato interrotto, mi ha dato infatti l’impressione di una rappresentazione che avesse dell’altro ancora da dire.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.